Novecento 4

LA GUERRA FREDDA LE GUERRE IN ESTREMO ORIENTE DECOLONIZZAZIONE E CONFLITTI (1945-2000) LA NASCITA DI ISRAELE I conflitti arabo-israeliani DALLA FINE DELL'URSS ALLA CSI LA DISGREGAZIONE DELL'EST EUROPEO
Immediatamente dopo la fine della guerra, la collaborazione militare tra Stati Uniti e Unione Sovietica si tramuta in un aspro conflitto politico ed economico. La competizione tra USA e URSS muove dal controllo militare delle rispettive aree di influenza. Gli Stati Uniti si fanno forti del monopolio (durato per breve tempo) della bomba atomica, di cui l'URSS si dota nel 1949. Dalla bomba atomica, la corsa agli armamenti nucleari passa alla bomba all'idrogeno, la cui potenza è di mille volte superiore a quella sganciata su Hiroshima. Il potenziale distruttivo degli arsenali nucleari dà inizio all'epoca chiamata della Guerra Fredda: il numero e la potenza delle testate a disposizione delle due superopotenze è tale che l'ipotesi di un conflitto nucleare comporta la possibilità credibile della distruzione della vita sul pianeta. L'enormità stessa di questa eventualità serve da deterrente: si tratta del cosiddetto 'equilibrio del La guerra di Corea 1944 Gli inglesi liberano Gandhi dalla prigionia. 1947 L'ONU vota la spartizione della Palestina e la creazione di uno stato ebraico indipendente. 1948 L'Agenzia Ebraica proclama la nascita dello stato di Israele (14-V). Cessa il mandato britannico (15-V) e contemporaneamente scoppia la prima guerra arabo-israeliana. La crisi dei regimi comunisti 1988 In Polonia il governo comunista riconosce il sindacato libero di So- lidarnosc e intavola trattative con l'opposizione. In Ungheria inizia una fase di liberalizzazione economica e politica. Tensioni nazionali in Iugoslavia.
terrore' che di fatto impedisce lo scoppio di un conflitto mondiale. Questo, però, non significa automaticamente la pace: là dove la competizione USA-URSS si intreccia con il processo di decolonizzazione, si accendono conflitti periferici, ma non per questo meno drammatici e sanguinosi. Un aspetto peculiare della contesa è la corsa agli armamenti che non riguarda solo quelli nucleari: la sfida spaziale ne è un aspetto di grande importanza in quanto i missili diventano ben presto i vettori più diffusi per il trasporto delle testate nucleari. I russi lanciano in orbita il primo satellite Sputnik (1957) e la prima navicella con un uomo a bordo (1961) e gli americani rispondono con il primo sbarco sulla Luna (1969): sono conquiste dell'umanità, ma anche segnali di superiorità tecnologica nei confronti dell'avversario. 25-6-1950 Truppe nordcoreane attraversano il confine del 38o parallelo e attaccano la Corea del Sud. 1945
Sul piano politico la Guerra Fredda vede tappe drammatiche. Gli Stati Uniti raccolgono i loro alleati nell'organizzazione militare della NATO a cui i sovietici rispondono con l'analogo Patto di Varsavia. Il confronto fra le superpotenze permea ogni aspetto della vita politica mondiale per oltre quarant'anni. 30-9 Inizia il contrattacco delle forze delle Nazioni Unite. 1947 Indipendenza dell'India. 1956 Seconda guerra arabo-israeliana in occasione della crisi di Suez. 1983 Le autorità polacche proibiscono al leader di Solidarnosc, Lech Walesa, che dal 1979 guida gli scioperi ai cantieri di Danzica, di andare a Stoccolma a ritirare il premio Nobel per la pace. 1991 Secessione di Croazia e Slovenia dalla Iugoslavia: l'esercito federale iugoslavo penetra nei due territori causando centinaia di vittime. La Macedonia si proclama indipendente. Prime elezioni libere in Albania.
IL NOVECENTO 30-10 Le truppe ONU arrivano quasi al confine cinese. 1948 Gandhi muore assassinato. In Sudafrica vittoria del partito nazionalista: comincia l'apartheid. 1964 Nasce l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP). 1985 Gorbaciov diventa segretario del partito comunista. Iniziano le riforme di democratizzazione del sistema sovietico, le cosiddette glasnost, cioè 'trasparenza'. 1992 Separazione tra Boemia-Moravia e Slovacchia con la formazione di due stati separati: Repubblica Ceca e Slovacchia. La Bosnia-Erzegovina si proclama indipendente e nell'area scoppia la guerra civile; l'ONU dispone l'invio di truppe di interposizione. Si forma la Repubblica Federale di Iugoslavia, composta da Serbia e Montenegro.
Dal contrasto per Berlino nel 1949, alla guerra di Corea, ai conflitti in Medio Oriente e a quelli in Estremo Oriente, di cui il più lungo e sanguinoso è quello del Viet Nam, al controllo degli stati indipendenti nati dalla decolonizzazione, la corsa alla supremazia mondiale si snoda fra guerre periferiche e fasi di acuto attrito politico. La più drammatica di queste è la crisi di Cuba del 1962, quando Washington ha il sospetto che i russi vogliano installare dei missili nell'isola caraibica e attua il blocco militare dell'isola. La crisi rientra quando l'URSS rinuncia alla dislocazione delle armi e gli USA accettano lo status quo nell'isola. 26-11 Con l'aiuto di forze cinesi, i nordcoreani respingono le forze dell'ONU oltre il 38o parallelo. 1949 Mao fonda la Repubblica Popolare Cinese. L'ONU affida all'Italia l'amministrazione fiduciaria dell'ex colonia della Somalia. 1967 Terza guerra arabo-israeli
Un altro aspetto caratteristico della Guerra Fredda è l'assoluto rigore con cui entrambi i contendenti agiscono quando un paese alleato sembra essere sul punto di venire meno alla propria fedeltà. I russi intervengono con i carri armati per soffocare le insurrezioni democratiche in Ungheria (1956) e Cecoslovacchia (1968). Da parte loro, gli americani preferiscono appoggiare clandestinamente dittature di destra nei paesi in cui temono possa avvenire un passaggio al socialismo, come succede con il golpe in Cile nel 1973. 10-4-1951 Viene destituito il generale Mac Arthur che vorrebbe portare la guerra in territorio cinese. 1954 L'esercito francese è sconfitto nella battaglia di Dien Bien Phu in Viet Nam: le potenze europee si mostrano vulnerabili di fronte alle guerre di liberazione. In Algeria il Fronte Nazionale di Liberazione passa alla lotta armata contro il governo coloniale francese. 1968 L'OLP comincia a lanciare operazioni di guerriglia contro Israele. sabilità gestionale per il 60% delle imprese sovietiche. Il governo concede maggiore libertà religiosa soprattutto alla chiesa ortodossa. I movimenti delle nazionalità all'interno dell'URSS si radicalizzano violentemente, sfociando in diverse forme di aperta rivolta. Due divennero i punti di crisi più evidenti: le repubbliche caucasiche e quelle baltiche. Si riapre il dialogo con la Cina. Riduzione unilaterale delle truppe convenzionali, in particolare in Europa orientale. Gorbaciov decide di ritirare le forze sovietiche dall'Afghanistan. 1997 Gravissima crisi in Albania. Drammatico flusso di profughi verso le coste italiane.
8-7 Inizio dei negoziati di tregua che durano due anni. 1955 Conferenza afro-asiatica di Bandung: partecipano 29 "paesi non allineati", cioè fuori dai due blocchi mondiali. 1973 Quarta guerra arabo-israeliana (guerra del Kippur). 1974-75 Israele riconsegna una piccola parte dei territori strappati nel 1967 a Egitto e Siria. 1989 Libere elezioni in Polonia: vittoria dei democratici di Solidarnosc guidati da Lech Walesa. Cadono i regimi comunisti in Ungheria, Cecoslovacchia, Bulgaria e Germania orientale. In Romania l'abbattimento del regime di Ceausłescu avviene in modo violento. In Cina manifestazioni di piazza Tien An Men a Pechino. Il 9 novembre inizia lo smantellamento del Muro di Berlino, evento simbolico della fine dei blocchi che dividono l'Europa. 1999 Bombardamenti della NATO contro la Iugoslavia per fermare la pulizia etnica in Kosovo.
La guerra del VietNam 1956 L'egiziano Nasser nazionalizza il canale di Suez: attacco franco-inglese all'Egitto. 1958 Egitto, Siria e Yemen fondano la Repubblica Araba Unita (RAU), sciolta nel 1961. 1975 Il canale di Suez torna sotto la piena sovranità egiziana. 1990 Crisi politica in Albania. In URSS le riforme di Gorbaciov sono bloccate dall'ala destra del partito comunista e dai democratici di Eltsin. 2000 Ritiro delle truppe serbe dal Kosovo e ingresso di un corpo militare internazionale sotto l'egida dell'ONU.
1954 Caduta di Dien Bien Phu: fine del colonialismo francese. Il paese viene diviso in due stati. 1959 Il generale francese De Gaulle riconosce l'autodeterminazione dell'Algeria. A Cuba, Fidel Castro conquista il potere. Nel Congo Belga, Lumumba guida la ribellione contro i belgi. 1978 Accordi di Camp David fra Begin, leader ebraico, e il presidente egiziano Sadat con la mediazione del presidente degli USA J. Carter. La Lituania è il primo paese a proclamarsi indipendente dall'URSS. Gorbaciov concorda il ritiro delle truppe sovietiche dalla Germania entro il 1994 e in ottobre riceve il premio Nobel per la pace.
1957 Inizio della guerra tra Viet Nam del Sud aiutato dagli USA e guerriglieri filocomunisti (vietcong). 1960 Sedici paesi dell'Africa centrale conquistano l'indipendenza. 1980 Israele unifica la Gerusalemme ebraica e quella araba proclamando la città capitale del paese. 1991 Indipendenza dei paesi baltici, di Slovenia e Croazia. Guerra civile nella ex Iugoslavia. Nasce la CSI (Comunità degli stati indipendenti). Fallito colpo di stato a Mosca. Durante la guerra del Golfo, scoppiata dopo l'invasione irachena del Kuwait, l'URSS si schiera a fianco degli USA. Viene sciolto il Patto di Varsavia, l'alleanza militare dei paesi comunisti dell'Europa orientale. Definitiva dissoluzione dell'URSS (21-12). Eltsin assume la guida del governo della Russia dopo le dimissioni di Gorbaciov e lo scioglimento del partito comunista.
1962 Incremento dell'impegno americano voluto da J. Kennedy. 1962 Indipendenza dell'Algeria dopo otto anni di lotta armata. 1981 Annessione israeliana delle alture di Golan prese alla Siria nel 1967. 1993 In Russia scontro tra il presidente Eltsin e il parlamento.
1964 Invio di un corpo di spedizione statunitense. 1966 All'Avana (Cuba), conferenza per un'alleanza terzomondista. 1982 Restituzione del Sinai all'Egitto con la distruzione degli insediamenti ebraici che vi erano stati edificati. 1988 Dichiarazione di disponibilità da parte dell'OLP ad accogliere la risoluzione 242 dell'ONU (esistenza dello stato di Israele e nascita dello stato indipendente di Palestina). 1994 La Russia invade la Cecenia, repubblica a maggioranza islamica proclamatasi indipendente nel 1991, non riconosciuta dal governo di Mosca.
1968 Avvio dei negoziati di pace. 1970 In Cambogia inizia la guerriglia dei khmer rossi. 1993 Accordi diretti tra OLP e Israele (accordi di Oslo) con reciproco riconoscimento. 1995 Accordi detti 'Oslo II'. In novembre, assassinio di Rabin per mano di un militante dell'estrema destra israeliana. 1996-1999 In Israele governo di Benjamin Netanyahu (partito del Likud).
1970 Manifestazioni negli Stati Uniti contro la guerra nel Viet Nam. 1971 Colpo di stato in Uganda. 1999-2001 In Israele governo del laburista Ehud Barak.
1974-1975 Crollo dell'esercito sudvietnamita; cade Saigon. 1975 Indipendenza di Angola e Mozambico, colonie portoghesi dal XVI sec.
1976 Rivolta nel ghetto nero di Soweto in Sudafrica.
1988 Indipendenza della Namibia dal Sudafrica.
1990 In Sudafrica inizia l'abolizione dell'apartheid: Nelson Mandela, leader dei movimenti anti-apartheid, è liberato dopo 26 anni di carcere.
1997 Dopo 156 anni di dominio britannico, Hong Kong torna alla Cina.
1999 Macao, colonia portoghese dal 1557, torna alla Cina. Referendum a Timor Orientale con la vittoria del voto per l'indipendenza.
2000 La zona del canale di Panamá viene restituita dagli USA al paese.